Falco grillaio

(Falco naumanni)

Gruppo di 9 individui: italiani, greci e della penisola iberica.

  • Può librarsi fermo nell’aria: cioè stare nello stesso punto sbattendo le ali (posizione dello Spirito santo)

  • Il suo nome italiano si deve al fatto che si nutre prevalentemente di insetti, in particolare ortotteri (grilli, cavallette ecc.)

Falchi grillai sono piccoli falchi che si nutrono principalmente di insetti. Vivono in aree aperte, terre coltivate, steppe… ma nidificano in costruzioni come chiese, torri o case di paese.

A causa del loro costante declino, GREFA ha un progetto di allevamento in cattività per ripristinare il numero di falchi grillai presenti in natura. Abbiamo diverse coppie di falchi grillai in cattività che ogni anno allevano e fanno crescere circa 250 pulcini.

Inoltre, ci occupiamo anche della costruzione e della manutenzione dei primillares. Si tratta di strutture a forma di torre progettate e adattate per la reintroduzione del falco grillaio e per l’insediamento delle popolazioni naturali.

Ulteriori informazioni sono disponibili nel seguente documento: Conosci Il Grillaio

Di seguito, è possibile scaricare le rotte dei falco grillaio:

Irida, falco grillaio greco

Itaña, falco grillaio italiano

Natilla, falco grillaio iberico

Penelope, falco grillaio iberico

Pinacoteca, falco grillaio iberico

Gemma, falco grillaio italiano

Alcheo, falco grillaio iberico italiano

Erasmo, falco grillaio turco

Perpetuo, falco grillaio iberico

Scopri il materiale didattico in Risorse Didattiche – Sessione 3.

Le rotte migratorie del gruppo di gheppi primilla